40 anniversario STEI
bonus 2022

Bonus Sicurezza 2022. C'è ancora tempo fino alla fine del 2024 per poter usufruire dei bonus approvati con la Legge di Bilancio per i lavori di ristrutturazione degli immobili e di messa in sicurezza. Vediamo insieme quali sono le possibilità reali per la tua casa e azienda.

Introduzione

Avrai già sentito parlare dei bonus messi a disposizione dal Ministero dell'Economia per rilanciare il settore edile e favorire l'ammodernamento e la messa in sicurezza di condomini e ville. La novità è che i bonus saranno disponibili fino alla fine del 2024. Se stai pensando di mettere in sicurezza la tua casa, questo è proprio il momento giusto per farlo. Vediamo subito come.

Bonus Sicurezza 2022: di cosa si tratta

Questo bonus prevede la detrazione del 50% del costo totale per l'installazione e la progettazione di interventi che hanno l'obiettivo di aumentare il livello di sicurezza di un edificio, abitazione o azienda.

Il tetto massimo di spesa imposto è di € 96.000,00 e spetta a tutti i cittadini che pagano l'IRPEF.

Per quali interventi si può richiedere il bonus?

In base a quanto stabilito dalle norma vigente, gli interventi per i quali è possibile chiedere il bonus sono quelli relativi all'installazione di:

  • impianto antifurto o antintrusione;
  • sistemi di videosorveglianza professionale a circuito chiuso;
  • impianti di rivelazione incendi;
  • impianti di evacuazione e controllo fumi;
  • sistemi di controllo degli accessi;
  • automazione di cancelli e portoni garage;
  • porte basculanti per garage;
  • installazione o sostituzione di cancelli e cancellate;
  • tapparelle motorizzate;
  • citofoni e videocitofoni;
  • dispositivi per rilevamento fighe di gas e protezione allagamenti.

Nelle spese previste rientrano anche i costi per i sopralluoghi e le perizie eseguiti dai professionisti del settore sicurezza; non sono rimborsabili, invece, i costi del canone degli istituti di vigilanza.

Il criterio, come si può intuire, è proprio quello di ammettere a detrazione tutte quelle opere che prevengano il rischio di intrusioni o atti illeciti, fra cui, appunto, gli impianti di sicurezza e di videosorveglianza. Se la tua abitazione o azienda sono a Novi Ligure e provincia, il team di STEI sarà a disposizione per supportarti con la sua esperienza nel settore security.

Bonus Sicurezza 2022: a chi spetta?

Possono richiedere il bonus le seguenti categorie di persone:

  • i proprietari di un immobile o gli affittuari che hanno ricevuto il consenso dal proprietario;
  • una ditta individuale, società snc, imprese familiari, società in accomandita semplice (sas);
  • i familiari conviventi che siano in grado di documentare le spese sostenute;
  • un coniuge separato se assegnatario dell'immobile;
  • il titolare del diritto di godimento: comodato d'uso gratuito, abitazione, usufrutto;
  • un convivente more uxorio;
  • i soci di cooperative.

Tutti devono rispettare dei requisiti fondamentali. Come già detto, è necessario essere contribuenti privati soggetti IRPEF residenti in Italia o all'estero. Inoltre è necessario dimostrare di essere in regola con tutti i pagamenti dell'IMU.

Come richiedere il bonus 2022

Per beneficiare delle detrazioni non è necessario fare alcuna richiesta, ma è indispensabile eseguire il pagamento tramite bonifico bancario. Nello specifico, il saldo dei lavori deve avvenire con bonifico parlante, che indichi cioè il codice fiscale del proprietario dell'immobile o soggetto beneficiario del bonus, la partita IVA o codice fiscale del professionista o ditta che effettua gli interventi, la causale del versamento con riferimento alla norma (articolo 16-bis del Dpr 917/1986), numero e data fattura e ovviamente l'importo totale della spesa.

Conclusioni

Insomma mettere in sicurezza la propria casa o azienda oggi conviene doppiamente: da una parte possiamo aspirare ad una sicurezza maggiore per i nostri cari e per i nostri beni, dall'altra lo facciamo recuperando buona parte degli investimenti.

Ipotizziamo di dover spendere 10.000€ per un impianto di allarme e videosorveglianza: ben 5.000€ li recupereremo attraverso la dichiarazione dei redditi, rateizzati su 10 annualità.

In questo modo avremo un altro vantaggio non trascurabile: quello di aver accresciuto il valore immobiliare delle nostra casa o edificio in generale.

Se hai finalmente capito i vantaggi di un incentivo come il Bonus Sicurezza 2022, non aspettare oltre, potrebbe essere troppo tardi.

Se sei a Novi Ligure o in provincia di Alessandria, contatta il team di STEI e scegli con loro il miglior impianto di sicurezza per la tua casa o la tua azienda.

Compila il form che trovi cliccando QUI e sarai ricontatto al più presto per un sopralluogo ed un preventivo gratuiti.