impianti di videosorveglianza

Un settore in netta crescita negli ultimi anni è  quello degli impianti di videosorveglianza, impiegato sia in ambito domestico che aziendale. Questo tipo di impianto di sicurezza può  essere installato sia come integrazione del sistema antintrusione che a sé  stante. In entrambi i casi è  un validissimo aiuto per tenere costantemente sotto controllo ciò  che si desidera proteggere, questo è  possibile perché  tutti gli impianti di videosorveglianza installati dalla ditta STEI possono essere raggiunti attraverso smartphone, pc o tablet, in maniera sicura e criptata.

Nel caso in cui scatti l’allarme antintrusione riceverete tramite le telecamere di videosorveglianza un video sul vostro dispositivo dandovi la possibilità di vedere in tempo reale cosa sta accadendo e agire di conseguenza, anche se siete dall’altra parte del mondo. Gli impianti di videosorveglianza installati da STEI S.r.l. possono utilizzare telecamere di videosorveglianza analogiche, IP, AHD, full HD ed essere dotati di analisi video, riconoscimento facciale e rilevazione targhe.

La tecnologia di videosorveglianza con l’analisi video è  la nuova frontiera della videosorveglianza. Come dice il nome non si tratta semplicemente di registrare in presenza o meno di un movimento, ma di “analizzare le immagini” rilevando comportamenti complessi della “scena”.  Questo tipo di tecnologia non è  nuova, ma in passato l’analisi video è  sempre stata relegata ad attività di anticrimine, o a impianti di videosorveglianza su cui era necessario un elevato livello di sicurezza (consolati, stadi, forze dell’ordine, etc.) per questo la configurazione era piuttosto complessa e conseguentemente costosa, oggi le innovazioni tecnologiche e la larga diffusione ha reso questi sofisticati sistemi di sicurezza più  economici.

Con l’analisi video le telecamere di videosorveglianza diventano un dispositivo intelligente, in grado di riconoscere un pericolo a distanza con estrema precisione e rapidità  e di comunicarlo ad un eventuale centrale di allarme. Questo è  possibile grazie a videoregistratori particolari con funzioni avanzate che permettono ai sistemi di antifurto, antincendio e videosorveglianza di comunicare tra loro rendendo possibile questa interazione anche con impianti preesistenti.

Per quanto riguarda l’installazione di questo tipo di impianti di videosorveglianza in aziende, è  possibile integrarli con il controllo accessi (riconoscimento del volto) e la lettura targhe, monitorando i flussi di persone e mezzi in modo automatico 24h su 24 riducendo al minimo l’impiego di risorse umane.

Semplificando, è  possibile provocare un allarme se un elemento estraneo attraversa una parte delimitata del campo visivo della telecamera, catalogare i visi delle persone transitate in un determinato punto o azionare l’apertura di una automazione se la targa del mezzo è  abilitata.